La Misericordia di Melito Porto Salvo ha un nuovo direttivo

Ad annunciarlo è il Governatore, Francesco Vadalà, il quale, a pieni voti, continuerà per il suo quarto mandato a Governare la Misericordia. Il Governatore rende anche noti i nomi dei nuovi componenti del Consiglio del Magistrato che, dopo le elezioni, ha portato alla scelta dei componenti. 

Pochi giorni fa si è ridata forma al gruppo assegnando le varie cariche.

Ecco le cariche presso la Misericordia di Melito Porto Salvo. Accanto al Governatore Vadalà è stato scelto come suo vice Infortugno Daniele. Il ruolo di Amministratore va a Labate Gianluca, quello di Segretario a Barzaghi Cinzia Vincenza. Quello di consigliere a Pietrangelo Praticò e don Benvenuto Malara, quest’ultimo anche Correttore spirituale della Confraternita. 
Il Governatore si avvia quindi a gestire la Misericordia per i prossimi quattro anni. Consapevole che la gestione non sarà facile a causa della carenza di volontari.

Questo infatti potrebbe mettere a rischio in parte la tenuta dei servizi di Ambulanza. Anche se, -spiega il Governatore- “con il sacrificio di tutti i volontari si è riusciti a garantire oltre il 90% delle richieste di assistenza sanitaria”.
“Quella della mancanza dei volontari -afferma Vadalà- è un problema che ci portiamo dietro da anni. Purtroppo il paese risponde poco a questo tipo di attività e iniziative.
Certamente, si è anche coscienti del fatto che il servizio di ambulanza e Protezione civile è impegnativo. La formazione e la costanza nel fare i turni sono indispensabili”.
Sul fronte delle istituzioni il Governatore farà pressing a 360 gradi, in modo particolare sul Comune di Melito Porto Salvo. A detta di Vadalà, non solo dovrà elargire fondi adeguati per la gestione dei servizi sanitari e soccorso ma dovrà adoperarsi a promuovere e valorizzare il volontariato sul territorio. Riconoscendo a chi fa volontariato almeno l’acquisto delle divise che ad oggi sono a carico del volontario o della stessa associazione.

RICHIESTA INCONTRO AL SINDACO

Nei prossimi giorni il Governatore chiederà un incontro al Sindaco Giuseppe Meduri per discutere di convenzioni e soprattutto di equità nello stipulare convenzioni tra le associazioni di volontariato presenti sul territorio.
Un appello il Governatore lo rivolge ai cittadini, a partecipare attivamente alle attività di volontariato iscrivendosi presso la Misericordia. Ricordando che il volontariato non è semplicemente fare qualcosa di gratuito verso chi ha bisogno crescita personale, formazione e preparazione.
Un ringraziamento infine lo rivolge a tutti i volontari della Misericordia e a tutti quei cittadini melitesi che in un modo o nell’altro sostengono le loro attività.