Coronavirus, i volontari della Misericordia: il braccio silenzioso a Melito Porto Salvo

A loro è affidato il compito di portare beni di prima necessità e farmaci alle famiglie che sono in difficoltà, inoltre sono stati attivati dal Coc (Centro operativo comunale)

L’impegno civile e sociale a servizio della collettività da più di venti anni. L’emergenza sanitaria in atto ha reso intenso e, per certi tratti, anche difficile il compito di coloro che si ritrovano a garantire l’ordine, la sicurezza e a tutelare i cittadini sotto gli aspetti più disparati.

C’è anche un braccio silenzioso, che opera per senso civico e generosità. Sono i volontari della Misericordia di Melito Porto Salvo, coordinati dal presidente Francesco Vadalà, preziose figure che si impegnano mettendo a disposizione della collettività il loro tempo e le loro energie da circa 20 anni sul territorio melitese con passione e professionalità.

A loro è affidato il compito di portare beni di prima necessità e farmaci alle famiglie che sono in difficoltà, inoltre sono stati attivati dal C.O.C. (Centro operativo comunale) di Melito di Porto Salvo .